Scritto da Maria Teresa Gandolfi

Il 29 Gen 2018

Quando una passione fa muovere: laboratori di eccellenza artigiana

Nel mese di marzo dello scorso anno, in occasione della mostra Il gioiello italiano del XX secolo al Museo Poldi Pezzoli, sono stati proposti ai nostri studenti una serie di laboratori di eccellenza artigiana in collaborazione con la Scuola Orafa Ambrosiana, che dal 1995 si occupa della formazione nel campo dell’oreficeria e della gioielleria. Nel corso degli incontri della durata di due ore, una docente della Scuola ha guidato i ragazzi nella realizzazione di un anello “a sigillo”, utilizzando la tecnica della modellazione della cera. Al termine del laboratorio, il gruppo ha visitato l’esposizione in corso.

Grazie a questa opportunità, segnalata dalla prof.ssa Laura Colombo, un nostro alunno ha scoperto il mondo del design del gioiello e vi ha aderito con entusiasmo. Ne vediamo di seguito i frutti:

L’esperienza al Poldi Pezzoli mi ha dato la possibilità di allargare le mie conoscenze artistiche e mi ha permesso di capire quale ramo della progettazione potesse avvicinarsi di più alle mie abilità e ai miei gusti. Attualmente sto frequentando un corso amatoriale di oreficeria presso la Scuola Orafa Ambrosiana. Attraverso lezioni e pratica in laboratorio sto imparando molte tecniche di lavorazione del metallo argento: fusione, laminazione, saldatura e tanto altro. Questo percorso, oltre ad essere interessante e ricco di soddisfazioni, mi darà la possibilità di ottenere una certificazione utile per inserirmi nel mondo del lavoro.

Per realizzare l’anello che vedete in fotografia ho laminato una lastra madre fino allo spessore da me desiderato. In seguito l’ho tagliata con un seghetto per ottenere un rettangolo e ho saldato le sue due estremità. Successivamente ho saldato il castone dove è posta la pietra di peridoto. Per creare la forma a cupola degli orecchini ho utilizzato una bottoniera, cioè uno stampo su cui ho fatto aderire una lamina circolare di argento tramite la tecnica della battitura. Per terminare il lavoro ho arrotondato i petali per renderli più naturali e morbidi ed ho saldato perpendicolarmente agli orecchini i ganci per fissarli alle orecchie. Per ottenere le maglie del bracciale ho lavorato con una particolare tecnica un filo d’argento. Ogni singola maglia è stata poi saldata l’una all’altra.

Marco Indiviglia 4G

La Scuola Orafa Ambrosiana è nata nel 1995 con l’obiettivo di proporre corsi pratici di laboratorio, finalizzati all’apprendimento di tutte le tecniche più importanti legate al mondo dell’oreficeria. La Scuola attualmente propone 21 corsi, con allievi ed insegnanti provenienti da tutto il mondo; ha due sedi a Milano, una in Via Tadino, ed una in Via Savona. Oltre ad una sede gemellata a Tokyo, collabora regolarmente con il Politecnico di Milano, l’Istituto Marangoni, la Creative Academy e molte Associazioni di Categoria. La SOA oggi è un punto di riferimento per tutti coloro che si avvicinano al mondo dell’oreficeria con l’intento di farne una professione o, più semplicemente, vogliono coltivare un hobby

 

Ti potrebbero interessare anche…

Segnalazioni al webmaster

Voglio saperne di più...

Privacy

3 + 9 =

Pin It on Pinterest

Condividi

Condividi questo contenuto con i tuoi amici!