Circ. n 252 – Conferenza Dott.ssa Chiara Buss

Scritto da Dirigente

Il 02 Mag 2018

Conferenza Dott.ssa Chiara Buss, Direttore del Dipartimento Arti Applicate dell’ISAL

Milano, 28 aprile 2018

CIRCOLARE n. 252

Ai Docenti, agli Studenti, ai Genitori, al Personale ATA

L’incontro è rimandato a data da destinarsi

Si comunica che il giorno giovedì 3 maggio 2018, dalle ore 15,00 alle ore 17,00 si terrà in aula di metodo un incontro – conferenza con la Dott.ssa Chiara Buss nell’ambito del Progetto Premio Boccioni.

L’incontro è aperto alla partecipazione degli studenti dei Laboratori pomeridiani PON dedicati alle termatiche STRATIFICAZIONI, COGITO ERGO CREO, DAL PENSIERO ALLA MATERIA, SOLARIS.

Il Dirigente Scolastico
Dott. Stefano Gorla

Curriculum Vitae Chiara Buss:  Laureata in storia dell’arte alla Columbia University di New York nel 1971, con una specializzazione in paleografia della Scuola dell’Archivio di Stato di Milano, in questa città è attiva dal 1973 in collaborazione con istituzioni culturali, soprintendenze e musei.  Nel 1974 inizia la specializzazione in storia del tessuto e sino al 1988 scheda i tessuti antichi per la Soprintendenza della Lombardia. Nel 1979 è socio fondatore del C.I.S.S.T. (Centro Italiano per lo Studio della Storia dei Tessili) e dal 2004 è membro del Comité de Direction del CIETA (Centre International pour l’Etude des Tissus Anciens) di Lyon. Dal 2014 è membro del Comitato Scientifico del Museo della Moda di Milano a Palazzo Morando.  Ha pubblicato numerosi studi e libri sull’argomento, spesso anche in edizione inglese e alcuni in edizione francese, tedesca e giapponese. E’ in fase di traduzione in francese la sua pubblicazione del 2015, Seta. Dizionario delle mezzetinte: da avinato a zizzolino.  Ha insegnato storia dei tessili in scuole specialistiche come la Domus Academy; dal 2000 insegna alla Scuola di Specializzazione in Storia dell’Arte della Università Cattolica di Milano e dal 2010 al Fashion Institute of Technology di New York/Politecnico di Milano.  Ha progettato e curato numerose mostre sulla storia dei tessuti e della moda. Tra le più importanti: “Tessuti serici italiani 1450-1530, al Castello Sforzesco di Milano (1983); Anziehungskrafte: Variété de la Mode, 1786-1986, allo Städtmuseum, di Monaco (1986); L’abito per pensare.Versace, Historic Museum of Kobe, Giappone (1991); Il disegno a meandro nelle sete broccate: 1745-1775, al Fashion Institute of Technology, New York (1991); Velvets, Museo del Tessuto, Fondazione Ratti, Como (1996);Versace al Museum of Modern Art, Miami (1999); The Art and Craft of Gianni Versace, Victoria and Albert Museum, London (2002); Seta Oro Cremisi. Segreti e Tecnologie alla corte dei Visconti e degli Sforza, Museo Poldi Pezzoli, Milano (2010); il settore tessile di Arcmiboldo, al Palazzo Reale di Milano (2011).  Ha progettato i primi due cataloghi multimediali di collezioni tessili in Italia: quello del Museo Poldi Pezzoli di Milano (1995) – per il quale ha ricevuto il premio “Compasso d’oro” dalla Triennale di Milano – e quello del Museo Tessile della Fondazione Ratti,Como(1998).  Nel 1995 diviene Curatore della Collezione Tessile della Fondazione Ratti di Como, che nel 1998 trasforma in Museo Studio del Tessuto, che dirige sino al 2006, e in quegli anni progetta e cura una mostra all’anno dedicata ai diversi nuclei della collezione.  Dal 2007 al 2011, quale Direttore del Dipartimento di Arti Applicate dell’Istituto di Storia dell’Arte Lombarda, dirige il Progetto PSL (La Produzione Serica in Lombardia, dal 15° al 17° secolo) in collaborazione con nove istituzioni europee. In questo ambito ha curato i volumi 1 e 2 della collana PSL: Seta Oro Cremisi. Segreti e Tecnologie alla corte dei Visconti e degli Sforza (2009) e Seta Oro Incarnadino. Lusso e devozione nella Lombardia Spagnola (2011), stampati contemporaneamente in edizione inglese e, nel 2014, in traduzione cinese dal China National Silk Museum.  La sua penultima pubblicazione, “I Gonzaga. Cavalieri Vesti Argenti Vino, la magna curia del 1340” , sarà oggetto di un seminario che terrà alla Ecole des Hautes Etudes Scientifiques et Sociales, a Parigi, nel maggio 2018. 

Ti potrebbero interessare anche…

Segnalazioni al webmaster

Voglio saperne di più...

Privacy

8 + 7 =

Pin It on Pinterest

Condividi

Condividi questo contenuto con i tuoi amici!