WebCoffee n. 1 – novembre

Scritto da F. Bertoglio

Il 10 Nov 2019

Con questo primo scritto inizio una relazione a scadenza bimestrale sui servizi connessi al web del Liceo. Mi sembra opportuno ricordare che dietro le comunicazioni web della scuola c’è un lavorio incessante per assicurare l’informazione nel miglior modo che ci è possibile col minor onere per il cittadino. Un percorso che le scuole hanno generalmente iniziato nel lontano 1998 e che ancora prosegue, tutto sommato, con buon successo. La nostra prospettiva, da tempo, è quella di fornire un servizio con un’impronta artigianale: mail responsive originali, tema grafico sviluppato in proprio, logo autoprodotto con tutta una serie di icone dedicate, pubblicazione delle notizie evitando automatismi e meccanismi e lavorando invece su codice html e shortcode. Il tutto vuole conferire al nostro sito un’impronta unica di originalità coerente con l’orientamento spiccatamente creativo dell’Istituto.

Il nostro Liceo, in effetti, fino a qualche anno fa pubblicava un sito statico sviluppato con metodi artigianali tradizionali. Abbiamo adottato una piattaforma dinamica interattiva per i servizi web solo in questi ultimi anni: dal 2013-14, infatti, abbiamo avviato un sito dinamico WordPress per la comunicazione ufficiale, una piattaforma di e-learning Moodle su cui torneremo nel prossimo numero, e, naturalmente, un Registro Elettronico che è un requisito indispensabile per la trasparenza e una dotazione imprescindibile di qualsiasi scuola. Noi qui parliamo dei primi due, essendo il RE un servizio fornito dall’esterno dell’istituto e gestito da un responsabile specifico che, nella nostra scuola, è il Prof. F. Zamboni.

WordPress, il Content Manager System che il Liceo utilizza sin dal 2014 per la gestione del sito, è ormai arrivato alla piena maturità. Stiamo comunque parlando di un sistema aperto basato su php e database che serve oltre il 30% della rete non solo di piccole realtà locali, commerciali o meno, ma anche realtà complesse e assai articolate che servono milioni di pagine al mese agli utenti. Tuttavia, in questi ultimi giorni sono accadute due cose che mi fanno ritenere che siamo di fronte a un salto di qualità!

In primo luogo, s’è mossa Google, fornendo un servizio ufficiale alla piattaforma. Si tratta di un Site Kit dotato di tutti gli strumenti necessari al webmaster e all’amministratore del sito per monitorare l’andamento statistico del servizio in tutti i suoi aspetti. Una specie di coltellino svizzero direttamente fornito da che se ne intende più di qualsiasi altro al mondo. Non che si potesse ulteriormente ignorare una risorsa che copre un terzo del mercato internet. Quindi una mossa attesa, certo. Vederlo, implementarlo, usarlo quotidianamente, però, è altra cosa che aspettarlo. Abbiamo subito adottato il sistema offerto da Google e ne siamo, ovviamente, soddisfatti. Il tutto, gratis, come sempre quando si parla di OpenSource, quindi senza oneri per l’utente e l’istituzione. Un servizio utile perché garantisce un monitoraggio obbiettivo del servizio e del suo andamento quotidiano nel tempo, nel pieno rispetto della privacy. Va ricordato, in questa sede, che il Liceo non raccoglie altri dati che quelli di navigazione. Non ci sono acquisti, gusti, preferenze commerciali o di genere o stili di vita che in qualche modo possano essere sfruttati commercialmente. Nè richiediamo l’iscrizione al sito per fornire i contenuti che sono invece resi pubblici e inviati direttamente alle famiglie e da quest’anno anche agli studenti. Controlliamo solo le pagine viste e quanto e come lo sono. Un monitoraggio indispensabile per capire se forniamo un servizio utile e gradito agli utenti. Ovviamente è sempre stato fatto, ma da qualche giorno lo facciamo assistiti dal supporto ufficiale del più grande motore di ricerca del pianeta. E la differenza c’è, eccome.

In secondo luogo – e decisamente più rilevante per noi – s’è mosso il nostro fornitore del tema grafico, ElegantThemes: una certezza nel settore, forse il più grande fornitore per la piattaforma. Da sempre siamo clienti, e clienti soddisfatti, ma il mese scorso abbiamo visto qualcosa che non ci saremmo aspettati e ci ha sorpresi: nella versione 4.x è comparsa l’implementazione delle pagine mastro (l’help in questione è dell’ottima Adobe per InDesign) al motore grafico che sovrintende il layout del sito (Introducing the Divi Theme builder). È una cosa che da sempre forniscono le applicazioni per il desktop publishingPageMaker, prima di tutti, poi QuarkXpress, naturalmente, infine InDesign, per citare i più famosi e utilizzati a livello professionale – ovvero l’impaginazione commerciale di libri, riviste, newsletter e quant’altro sia stampato. Si tratta semplicemente di questo: una pubblicazione complessa è composta da più tipi di pagine identiche per gestione degli spazi, diverse per contenuti. Perciò basta assegnare un modello (una pagina mastro) a una serie anche numerosissima di pagine che il gioco è fatto: la pubblicazione sarà gestita da una piccola serie di pagine mastro che governa anche più serie di contenuti virtualmente infiniti. Dai primi di novembre questo è possible anche su WordPress, facilitando enormemente la gestione del sito, la sua modifica, il controllo di qualsiasi contenuto online; alleggerendo drammaticamente il peso complessivo della sua pubblicazione; quindi accelerando significativamente anche la navigazione per l’utente finale. Per far questo occorrerà convertire l’intero sito alla nuova tecnologia e la cosa richiederà inizialmente uno sforzo inedito di progettazione, applicazione, verifiche e controlli che non è di poco conto. In ogni caso, aspettatevi una profonda revisione del sito nel futuro più o meno prossimo. Per questo motivo abbiamo ritenuto di parlavene con un post ad hoc.

Due ultime parole

La prima per ricordarvi che il dominio www.liceoartisticoboccioni.gov.it è in scadenza il 13 dicembre prossimo venturo. Quindi verificate che i vostri indirizzi in rubrica o nei preferiti del browser siano puntati sul nuovo dominio sia per le pagine https sia per le mail. Qualsiasi mail indirizzata a @liceoartisticoboccioni.gov.it verrà rifiutata dopo tale data. Qualsiasi pagina richiesta a liceoartisticoboccioni.gov.it sarà inesistente.

La seconda per chiedere agli studenti (sono già oltre 350 quelli che l’hanno già fatto) di iscriversi alla newsletter del Liceo, abilitando così le proprie mail alla ricezione diretta delle comunicazioni scolastiche, evitando di interessare costantemente i genitori per sapere quello che avviene nella propria scuola. La cancellazione dalla lista è autonoma e garantita per qualsiasi utente secondo la normativa vigente: premete il link “manda una mail” e inviate il messaggio di cancellazione. L’unica accortezza è che la richiesta di conferma del nostro server non finisca nello spam o nella posta indesiderata. Controllate quindi le cartelle se non vedete risposta alla vostra richiesta di cancellazione dall’indirizzo iscritto. In ogni caso, se avete problemi, rivolgetevi certamente al webmaster, come è scritto in qualsiasi mail che vi inviamo.

Colgo l’occasione per ringraziare l’inesausto lavoro dei colleghi Minetti e Sivelli che, da quest’anno, mi affiancano nella gestione di Facebook, Instagram (Minetti) e Moodle (Sivelli). Senza il loro costante apporto e lavoro non avremmo potuto riprendere, riorganizzare, riprogettare il servizio e intraprendere i miglioramenti che intendiamo operare e già abbiamo operato nei tre settori della comunicazione web che il Boccioni Internet Team governa dai primi di ottobre.

Un saluto
Prof. Fabio Bertoglio, webmaster

Ti potrebbero interessare anche…

CivicaMente

Uno spazio speciale per stare vicini a quattro Istituzioni colturali del territorio

Segnalazioni al webmaster

Voglio saperne di più...

Privacy

8 + 5 =

Pin It on Pinterest

Share This