Una piccola grande mostra mette in scena gli artisti del futuro

Scritto da Vicepreside

Il 03 Giu 2017

Una piccola grande mostra mette in scena gli artisti del futuro

Tra loro c’è chi scriverà nuove pagine di quella cultura che sarà capace di raccontare il grande cambiamento che caratterizza la nostra epoca. E di cui questi ragazzi sono i più importanti protagonisti.

Il 7 giugno 2017 alle h. 18,00, presso il centro Alik Cavaliere in via De Amicis 17 a Milano, si terrà la premiazione della XXI edizione del Premio Boccioni.

Il Premio Boccioni nasce per iniziativa dell’omonimo Liceo Artistico, che negli anni ha sostenuto e promosso percorsi di riflessione sul compiersi dell’arte e della cultura e ha attivato percorsi laboratoriali di crescita espressiva e strutturato momenti di formazione teorica, di incontro con autori e di “azioni del mettere in mostra”. L’iniziativa, consolidata da anni di successo, anche quest’anno sarà patrocinata dalla Città metropolitana e dal Comune di Milano. Il Premio si è avvalso della collaborazione di MUFOCO, del centro artistico ALIK CAVALIERE e del contributo scientifico di vari docenti provenienti da diversi Atenei e dall’Accademia delle Belle Arti di Brera.

Franco Marrocco, direttore dell’Accademia di Brera, la critica d’arte Jacqueline Ceresoli, il responsabile della galleria Scoglio di Quarto Gabriella Brembati, lo storico dell’arte e critico d’arte contemporanea Gianluca Ranzi, la gallerista Fania Cavaliere, Italo Antico, artista e scultore, Diletta Zannelli, responsabile del MUFOCO – Museo di Fotografia Contemporanea – e Matteo Galbiati, critico e curatore “Premio Arti visive San Fedele” sono i componenti della giuria che premierà le 15 migliori opere dei giovani artisti selezionate tra quelle provenienti da licei milanesi, italiani e stranieri.

Gli studenti hanno lavorato sul tema PONDUS MEUM, Dal Bit alla sedimentazione, dalla disgregazione alla stratificazione.

In un mondo sempre più dominato dalla rapidità che induce alla superficialità delle esperienze, gli studenti sono stati invitati a riflettere sul valore della lentezza come condizione necessaria ad uno sguardo attento e ponderato alla realtà.

I giovani artisti hanno affrontato la tematica esprimendosi con i più diversi linguaggi artistici. In mostra saranno esposti dipinti, sculture, fotografie, video, installazioni multimediali.

La mostra rimarrà aperta dal 7 giugno al 16 giugno 2017 dalle ore 11,00 alle 17,00. Domenica e festivi chiuso.

 

Ti potrebbero interessare anche…

Segnalazioni al webmaster

Voglio saperne di più...

Privacy

9 + 10 =