Milano, 17 ottobre 2019

Circ. n. 26

Ai docenti e agli studenti

Oggetto: elezioni studenti per rappresentanti di classe e la Consulta Provinciale 

VISTO il Testo Unico approvato con il Decreto Legislativo 16.04.1994, n. 297, parte 1a– Titolo 1^, concernente le norme sulla istituzione degli organi collegiali della scuola;

VISTA l’O.M. n. 215 del 15.07.1991 e successive modifiche ed integrazioni concernente le norme sulla elezione del Consiglio di Istituto;

VISTA la C.M. n. 18 del 07.09.2015 concernente le Elezioni degli Organi Collegiali della Scuola 

sono indette per il giorno Lunedì 28 ottobre 2019 con procedura abbreviata le elezioni dei rappresentanti di classe degli studenti e dei rappresentanti per la Consulta Provinciale per il biennio 2019-2021.

Dovranno essere eletti: 

2 studenti rappresentanti per ciascuna classe. 
2 studenti rappresentanti alla Consulta provinciale degli studenti

CANDIDATURE

Per i rappresentanti di classe 

Il giorno delle elezioni durante l’assemblea che precede la votazione si individuano i candidati. 

Per la Consulta provinciale degli studenti è convocata una assemblea dei rappresentanti degli studenti (rappresentanti di classe CdI attualmente eletti, per le classi prime due alunni rappresentanti ‘provvisori’) il giorno LUNEDI 21 ottobre alla 4^ ora in AULA di METODO.

PROCEDURA PER LE ELEZIONI

Ciascuna classe è sede di seggio. 

Fase 1 

Durante l’intervallo (10.55-11.15) un alunno per classe individuato come presidente del seggio deve recarsi presso la Commissione elettorale insediata in aula 1.02 (area aula ricevimento), comunicare i nomi di due compagni che saranno adibiti al seggio come scrutatori e ritirare il materiale. 

Le elezioni avvengono durante la quarta ora di lezione prevista per la classe in quel giorno. 

Fase 2 (30 minuti)

Alla quarta ora di lezione gli studenti sono chiamati a svolgere l’assemblea di classe nella propria aula per individuare i candidati al ruolo di rappresentanti della propria classe 

Il docente in servizio nell’ora aprirà l’assemblea e, utilizzando i documenti forniti, dovrà presentare il ruolo e le funzioni dei rappresentanti di classe studenti e genitori nel consiglio di classe. 

In seguito si proseguirà l’assemblea al fine di raccogliere i nominativi dei candidati a rappresentare la classe che dovranno essere trascritti nel verbale. 

Durante questa fase il docente deve verbalizzare senza intervenire nel merito della discussione in assemblea. 

Alla fine il docente compila e firma la parte del verbale che riguarda l’assemblea. 

Fase 3 (30 minuti)

Il docente insedia il seggio e lo presiede, coadiuvato dagli scrutatori segnalati. 

Ciascuno studente esprime il proprio voto segreto su due distinte schede: 

  1. una sulla scheda per la Consulta Provinciale che verrà riposta nell’urna dedicata alla Consulta Provinciale; 
  2. una sulla scheda per il consiglio di classe che verrà riposta in un’altra urna. 

Alla fine delle votazioni gli scrutatori procederanno immediatamente allo spoglio e all’individuazione degli eletti come rappresentanti della classe compilando la parte restante del verbale, mentre indicheranno nel verbale i voti raccolti dai candidati di scuola al consiglio di istituto e alla consulta. 

I verbali dell’assemblea e dello scrutinio con le schede utilizzate allegate saranno raccolti dal docente e consegnati in aula 1.02 alla Commissione elettorale. 

Il Dirigente Scolastico
Renato Rovetta

Pin It on Pinterest

Share This