Circ. n 157 – Contributo volontario A. s. 2020-21

Scritto da Dirigente

Il 04 Giu 2020

Milano, 4 giugno 2020

CIRCOLARE N. 157

Ai genitori

Oggetto: procedure per l’aggiornamento dei dati anagrafici e il versamento del contributo volontario per l’a.s. 2020/21

Gentili genitori,

in queste settimane alcuni di voi hanno chiesto informazioni sulla procedura per la conferma dell’iscrizione al prossimo anno scolastico, conferma che negli scorsi anni il nostro Istituto effettuava nel corso del mese di febbraio contestualmente al versamento del contributo volontario. La normativa vigente prevede, in realtà, da un lato che l’iscrizione alla classe successiva alla prima sia automatica, senza alcuna domanda da parte delle famiglie, dall’altro che il contributo richiesto dalla scuola non venga in alcun modo confuso con una tassa obbligatoria di iscrizione. Una tassa erariale di iscrizione è effettivamente prevista ma solo per gli studenti del triennio, compiuti i 16 anni (vedi allegato b.).

Alla luce di tali premesse, il Consiglio di Istituto ha deciso di precisare e rendere più trasparente l’intero procedimento specificando che:

  • I dati richiesti annualmente servono solo ai fini dell’aggiornamento delle informazioni di contatto con la famiglia e lo studente, depositate in segreteria con la domanda di iscrizione e non rappresentano una formale domanda di iscrizione che è, come detto, automatica.
  • Il contributo volontario richiesto – confermato per il prossimo anno in 140 euro, comprensivi della quota per l’assicurazione obbligatoria degli studenti – serve esclusivamente ai fini normativamente previsti ovvero sia per la realizzazione dei numerosi progetti di ampliamento dell’offerta formativa presenti nel nostro PTOF che per la manutenzione, l’acquisto di materiale di consumo, l’aggiornamento e l’implementazione della dotazione strumentale dei numerosi laboratori di cui la nostra scuola dispone. È forse solo il caso di ricordare come il nostro liceo abbia ben 37 spazi-laboratorio, considerando le aule attrezzate in cui si svolgono le attività delle materie di indirizzo (discipline pittoriche, plastiche, grafiche, architettura e design), le aule multimediali e i 2 nuovi laboratori informatici, il laboratorio di incisione e la futura sala posa/registrazione audio, i laboratori di chimica e fisica, ma anche la biblioteca e le due palestre.

Oltre alla gestione del già ricco patrimonio di attrezzature tecniche e informatiche esistente, per il quale dallo Stato riceviamo risorse del tutto insufficienti anche per la sola manutenzione, la nostra scuola ha avviato, proprio quest’anno, un ambizioso progetto (DADA – Didattica per Ambienti Di Apprendimento) finalizzato a specializzare ogni spazio del nostro Istituto in funzione dell’attività didattica che vi si svolge, facendo in modo che ogni aula della scuola diventi una sorta di “laboratorio”: a regime, come nelle scuole anglosassoni, ogni docente insegnerà la propria disciplina sempre nello stesso spazio (l’aula di matematica, l’aula di italiano, l’aula di storia dell’arte e quella di inglese), organizzato, arredato e attrezzato tecnologicamente in funzione del migliore e più efficace svolgimento dell’attività didattica specifica. Questo progetto, la cui evoluzione è stata purtroppo bloccata dall’emergenza pandemica, richiede importanti investimenti sia per la dotazione tecnologica e infrastrutturale necessaria (oltre al cablaggio totale dell’edificio è già previsto l’acquisto e l’istallazione di 21 Lavagne Interattive Multimediali, 41 nuovi PC, 10 proiettori oltre a un certo numero di stampanti e TV) che per la tinteggiatura di tutti gli spazi non ancora interessati dai recenti interventi.

Senza le risorse del contributo volontario dei genitori tutto questo – sia la manutenzione ordinaria che, tanto più, il previsto investimento straordinario – non potrebbe essere realizzato né garantito. Come scuola ci impegniamo sin da ora, in collaborazione con i genitori che vi rappresentano in Consiglio di Istituto, a rendicontare in modo dettagliato, al termine del prossimo anno scolastico, l’utilizzo che il Liceo Boccioni avrà fatto delle risorse raccolte attraverso il vostro contributo.

Siamo consapevoli di vivere una stagione di particolare difficoltà, per molti anche di carattere economico, dalla quale sarà possibile uscire, nel tempo, anche investendo sul futuro dei nostri figli e studenti e sulla qualità dell’esperienza formativa che ci vede insieme impegnati e che potremo loro offrire. 

Il contributo volontario di € 140 andrà versato con una delle modalità indicate nell’allegato b.  entro la data del 30 giugno ‘20.

IL DIRIGENTE SCOLASTICO
Prof. Renato Alberto Valentino Rovetta

Allegati:

  1. Scheda aggiornamento dati anagrafici e recapiti (da compilare solo in caso di variazioni intervenute nel corso dell’anno scolastico e per i soli dati modificati), da compilare digitalmente e inviare all’indirizzo segreteria@liceoartisticoboccioni.edu.it conservando l’originale firmato per una futura consegna.
  2. Modalità di versamento contributo e tasse 
  3. Modulo esonero Tasse scolastiche, da compilare digitalmente e inviare all’indirizzo segreteria@liceoartisticoboccioni.edu.it conservando l’originale firmato per una futura consegna.

Ti potrebbero interessare anche…

Segnalazioni al webmaster

Voglio saperne di più...

Privacy

9 + 2 =

Pin It on Pinterest

Condividi

Condividi questo contenuto con i tuoi amici!